domenica 10 giugno 2007

High Speed Flash Photography "casalinga"

Girovagando su internet ultimamente ho trovato in vendita un kit per la fotografia ad alta velocità (high speed flash photography) sul sito della rivista elettronica MAKE. A questo link trovate anche l’articolo completo di Make, che comprende lo schema elettrico del kit.
Il kit è sostanzialmente un audio trigger per flash, ovvero innesca un flash nel momento in cui il microfono di cui è dotato, viene sollecitato da un rumore. Tramite questo sistema è possibile fotografare eventi come l’esplosione di un pallone, la rottura di un vetro, l’esplosione di un petardo, la caduta di un oggetto in un liquido etc. Insomma, un sistema automatico per congelare il “momento decisivo”, come diceva Henry Cartier Bresson, o più semplicemente, per tentare di emulare i famosi scatti di Harold E. Edgerton.
Leggendo l’articolo mi sono ricordato che molti anni fa, quando il mio hobby preferito era l’elettronica, lessi qualcosa di simile su una rivista specializzata italiana: Nuova Elettronica (http://www.nuovaelettronica.it/), e sul loro sito ho constatato che è ancora possibile acquistare il loro kit 1.670, meno versatile di quello di Make, ma più economico (solo 6,8 euro). Il kit comprende solo i componenti elettronici e il circuito stampato, e quindi è necessario avere un minimo di esperieenza con il saldatore. Lo schema elettrico e le istruzioni di montaggio sono recuperabili sul numero 93 di Nuova Elettronica (che fortunatamente già possedevo) o sul volume 17 che raccoglie i numeri dal 90 al 94 della rivista.
Queso è il kit, con il circuito stampato, e la rivista

L’unico componente che manca è il flash, ma presso un negozio di roba usata, giusto alcune settimane fa, ho acquistato a soli 3 euro un vecchio flash della Rollei. Ma dato che non lo volevo smontare, ho preso una vecchia macchina fotografica rotta, e ho smontato la parte superiore in modo da sfruttarne l’innesto per il flash, in modo da poter eventualmente cambiare flash senza dover dissaldare e risaldare il tutto.

E’ da notare che in rete esistono molti altri schemi elettrici per realizzare questo tipo di apparecchio. Qui ne elenco alcuni:
http://www.diyphotography.net/universal_sound_and_optical_slave_flash_trigger
http://www.hiviz.com/tools/triggers/triggers2.htm
http://www.stereoscopy.com/faq/stopaction.html
http://swannman.wordpress.com/2006/08/24/howto-build-a-flash-trigger/
http://www.instructables.com/id/EW5RQ1I0QEES176GJI/

NOTA: I flash lavorano con tensioni nell’ordine delle centinaia di volts, quindi, se non volete prendere una brutta scossa, ponete una certa attenzione nel maneggiare il flash e i fili collegati ad esso. Inoltre state attenti anche all’uso del saldatore. Naturalmente declino ogni responsabilità. (metto le mani avanti insomma :-))

Detto questo, ho ripreso in mano il saldatore dopo anni, e ho saldato tutti i componenti (pochi per fortuna) al circuito stampato.
Poi ho saldato due fili elettrici per collegare il circuito al connettore per il flash. Naturalmente ho sbagliato la polarità dei fili, e così ho dovuto saldarli una seconda volta :-(

I fili collegati sotto l'innesto per il flash
Per la solita fretta, come contenitore per il circuito ho usato una vecchia custodia per audiocassette. Non è elegantissima, però mi piace vedere i circuiti in trasparenza :-)


Il sistema finalmente completo


Ma passiamo alla parte più divertente: le foto di prova. Per usare il kit, è necessario un ambiente buio. Preparate la macchina fotografica e l’oggetto da fotografare (per esempio il pallone da far esplodere). Posizionate il circuito e il flash. Dovrete predisporre la fotocamera per lavorare in modalità manuale con tempo di scatto di alcuni secondi. (Prima di fare le foto “vere” vi conviene fare delle prove per vedere se il diaframma che avete scelto è adatto al flash che state usando) Quando tutto è pronto spegnete la luce, premete il pulsante di scatto della fotocamera (attenti a non farla cadere visto che siete al buio :-)), e innescate il flash (per esempio facendo esplodere il pallone). Aspettate al buio che la fotocamera abbia chiuso l’otturatore prima di riaccendere la luce, altrimenti rovinerete lo scatto.

Le prime prove le ho fatte proprio con l’esplosione di un pallone.

Per aumentare il divertimento ho provato a mettere un po’ di borotalco dentro un palloncino prima di farlo esplodere.

Poi sono passato agli esperimenti con l’acqua. Per evitare di danneggiare circuito e flash, li ho ricoperti con due buste di plastica.

In queste due foto ho lanciato una moneta in una bacinella mezza piena. Sicuramente sono le foto che mi piacciono di più.



Appena ho un po’ di tempo voglio provare a fotografare altri eventi, magari con maggiore cura :-)

Conclusioni
Il kit, soprattutto per quello che mi è costato, mi piace molto. Gli unici difetti sono la mancanza di un regolatore di ritardo (anche se allontanando il micorofono dalla fonte del rumore si può avere un effetto simile), e la scarsa sensibilità per i rumori più leggeri come quello di una goccia d’acqua per esempio. L’altro problema riscontrato è che la luce del flash dura troppo a lungo, rendendo gli oggeti più veloci un po’ troppo offuscati (vedi i palloni, e le goccioline d’acqua più in alto). Per risolvere questo problema, tenterò prossimamente di sostituire il flash, con uno di quelli delle macchina usa e getta che, secondo quanto dice la rivista MAKE, sono più adatti allo scopo, in quanto usano dei condensatori più economici, e quindi la luce del flash è molto più veloce.

3 commenti:

Latente ha detto...

WOW WOW WOW
dove dove dove trovo il Kit di nuova eletronica (ho un enorme scimmia che mi sale sulla schiena)

per il flash basta che ne prendi uno "auto" o "thrystor" per intenderci quelli con la fotocellula che interrompe il lampo quando si raggiunge l'illuminazione per il diaframma impostato.
arrivano fino a 1/10.000 di secondo di emissione, perfetti per questo lavoro.

Latente ha detto...

C.S. LX.607<<
incluso
c.s. sincroflash acustico1/17
Accessorio esaurito


BUHAAAHAHHAHAHAHAHH :(

Giuseppe Di Cillo ha detto...

Accidenti! Mi spiace che il kit sia esaurito. Spero di riuscire a farne una versione senza circuito stampato prima o poi.