domenica 29 luglio 2007

Polaroid ColorPack II: caratteristiche, istruzioni per l'inserimento della pellicola, test.

AGGIORNAMENTO: Per i nuovi posts sulla Polaroid potete leggere il mio nuovo blog www.coagula.it.

Questo post è il primo di una serie in cui andrò ad eseguire test su una serie di vecchie macchine fotografiche che ho acquistato nelle ultime settimane da Ebay o dai soliti mercatini dell’usato. Spero che le informazioni che metterò insieme possano servire a qualcun altro, magari per capire se gli conviene partecipare ad un’asta per questi modelli o meno.
La prima macchina che vado a provare è una Polaroid Colorpack II.
Esistono moltissimi modelli differenti di Polaroid, e diversi tipi di pellicola, e chi volesse un esauriente elenco degli uni e degli altri può visitare il completissimo sito http://www.rwhirled.com/landlist/landhome.htm
Questo modello di Polaroid utilizza pellicole di tipo “100”. Su “Land List” trovate l’elenco completo dei codici delle pellicole di questo tipo, ma probabilmente quelle più utilizzate sono la 669 (a colori) e la 667 (in bianco e nero).
E qui apro una parentesi a proposito delle pellicole Polaroid. La casa madre ne ha ormai messo fuori produzione alcune tra cui la mitica “SX-70” che è quella utilizzata da modelli diffusissimi tra cui: Polaroid 1000, 500, 1500, 2000, 3000, Instant 1000, Sonar AutoFocus 5000, Supercolor AutoFocus 3500, Supercolor 1000, Pronto, Presto, e i primi modelli OneStep (per un elenco esaustivo rimando come al solito a Land List). Ma non temete: potete sempre utilizzare le pellicole 600 seguendo le istruzioni della stessa Polaroid (http://www.polaroid.com/sx70/en/index.html), oppure potete acquistare le nuove sx-70 Blend, insieme a tutte le altre pellicole Polaroid, su http://www.unsaleable.com/.
Ma torniamo alla nostra prova.
La Colorpack II ha un meraviglioso aspetto vintage, e occupa un sacco di spazio.






In primo piano potete notare la fessura attraverso la quale passeranno le foto.




Lo sportellino trasparente laterale serve come diffusore della lampada flash eventualmente inserita nell’apposito connettore.











Per aprire il dorso della macchina dobbiamo tirare questo gancio metallico.










Ecco l’interno della Colorpack II in tutto il suo splendore.






La macchina necessita di due normalissime pile AA da 1,5v. ATTENZIONE: Queste pile servono non solo per il flash, ma sono indispensabili per il corretto funzionamento dell'otturatore. Per sostituirle è necessario spingere e abbassare l’apposita linguetta per sganciarla, e poi tirarla.



La Polaroid accanto alle sue pellicole. Qui è visibile la “maniglia a T” per afferrare la camera durante lo sviluppo.Come dicevo la Colorpack II utilizza pellicole 669, le quali sono leggermente più complicate alle 600. Infatti, in questo caso le foto andranno estratte manualmente dalla macchina.


Estraiamo dalla confezione una delle due cartucce contenute. La cartuccia va tenuta per i bordi.


Inseriamola all’interno.

Ecco come appare la cartuccia inserita. La pellicola protettiva deve fuoriuscire dalla scatola plastica.
Solleviamo leggermente la pellicola protettiva e verifichiamo che le linguette bianche sottostanti siano tutte all’esterno della macchina.


Possiamo richiudere lo sportello posteriore, facendo fuoriuscire la linguetta nera della pellicola protettiva.


E richiudiamo con il gancio metallico


Tenendo appesa la macchina con la mano sinistra tramite il gancio a T, con il police e l’indice dell’altra mano, tiriamo in maniera decisa (ma senza strattonare in maniera improvvisa) la pellicola nera.


Ecco la pellicola protettiva estratta.



Al posto della pellicola nera ora fuoriesce una pellicola bianca con un numero sopra, il quale indica quale foto stiamo per scattare.



Il pulsante di scatto può essere girato in senso orario per mettere la “sicura”. Girandolo in senso antiorario, naturalmente, possiamo togliere la sicura.

Girando l’apposito anello possiamo decidere se l’esposizione deve essere più breve per ottenere fotografie più scure (Darken), o più lunga per ottenere foto più chiare (Lighten).

Per effettuare la messa a fuoco, giriamo l’anello dell’obiettivo in modo da vedere nella parte superiore la distanza del soggetto che dobbiamo fotografare.


Il selettore in alto, serve ad impostare la sensibilità della pellicola: 75 ISO (per la 669) e 3000 ISO (per la 667).

Possiamo scattare la foto tenendo premuto il pulsante rosso. L’esposimetro automatico terrà aperto l’otturatore per il tempo necessario, anche per diversi secondi.
Una volta scattata la foto, dovremo procedere allo sviluppo della stessa.Tiriamo la linguetta bianca con il numerino, come al solito tenendo la macchina dall’impugnatura a T. Così facendo al posto delle linguetta estratta troviamo una nuova linguetta con indicato il numero della successiva foto. Inoltre, attraverso la fessura è fuoriuscita un’altra linguetta bianca (potrebbe anche essere gialla) con delle frecce.



Ora, tirando questa linguetta estrarremo la foto vera e propria. La foto, passando attraverso due rulli, sarà cosparsa internamente di un gel che innesca il processo di sviluppo. Affinché la foto riesca bene, dovremo cercare di tirare la foto con un unico movimento stabile e deciso, ma senza essere troppo veloci.
Uscita la foto, dovremo attendere il tempo (di solito tra i 60 e i 90 secondi) indicato in una tabella stampata sulla confezione della pellicola. Per temperature più basse sono indicati tempi più lunghi.
Passato il tempo richiesto, possiamo dividere il negativo dalla foto stessa. ATTENZIONE: la pellicola contiene sostanze caustiche, ed è quindi bene non toccare le emulsioni ancora fresche.

Lasciate asciugare tutta la roba umida, e infine, staccate tutta la carta intorno alla foto vera e propria.La prima foto che ho fatto, è risultata un po’ troppo slavata. Forse per colpa del sole troppo forte, forse perché la pellicola che ho usato era scaduta da qualche mese, o forse ho sbagliato il tempo di sviluppo.

La seconda foto è un pò meglio.




In questo autoritratto i colori sono un po’ sul rosso, ma il motivo lo vedremo in un prossimo post………

124 commenti:

giancarlo ha detto...

Ciao
posseggo una vecchia Colorpack II ed ho letto le due interessanti pagine che hai scritto. Purtroppo da tempo non riesco a trovare ele pellicole 669 e i flash che citi e dei quali fai vedere anche le confezioni. Se poessi indicarmi dove poterle acquistare rimetterei in funzione questa praticissima maccchina. Ti ringrazio e ti saluto

giaancarlo

Giuseppe Di Cillo ha detto...

Per Giancarlo:
se ti interessano pellicole "fresche" in Italia c'è www.tuttofoto.com.
Se vuoi provare quelle scadute (che normalmente vanno bene se non ti interessa la perfezione nei colori) il sito di riferimento è www.unsaleable.com.
Ciao

giancarlo ha detto...

Grazie molte e Buon Natale.
giancarlo

dan. ha detto...

interessante guida
grazie tante Giuseppe!

una domanda...
ho un problema..
il mio otturato non si apre bene
e rimangono nere.. :((
cosa posso fare?

le batterie servono per il flash
o anche per la macchina in genere?


ciao

daniele

Giuseppe Di Cillo ha detto...

Per Daniele:
le pile sono indispensabili per l'esposimetro e l'otturatore, quindi se non le inserisci non si aprirà mai. Se invece le hai inserite potrebbero essere un pò scariche, oppure l'otturatore potrebbe essere un pò "bloccato" da sporcizia e polvere. Per non sprecare pellicola, conviene prima testare la macchina senza cartuccia mettendoci delle pile e, tenendo il dorso aperto e direzionando l'obiettivo verso la luce, scattare e contemporaneamente guardare attraverso la lente. Se l'otturatore sta funzionando.......... vedrai la luce :-)

dan. ha detto...

grazie giuseppe ho risolto..
ero sporchi i contatti della pila..
da ruggine residua di vecchie pile anni 70..
un'altra domanda.. dato che mi è successo per controllare la macchina con il problema.

come posso controllare i contatti.. con pellicola già dentro.senza perdere ulteriori foto..
capisco la camera buia..ma poi al reinserimento della pellicola stessa mi si sfasa il procedimento delle due linguette..? o esiste un procedimento preciso..

scusa la lunga domanda..

daniele

Giuseppe Di Cillo ha detto...

Per estrarre la pellicola residua, apri la fotocamera al buio completo per evitare di perdere foto. Se non riesci a farlo al buio, puoi farlo anche alla luce (meglio se in penombra). In tal caso perdi solo la pellicola più esterna. Una volta testata la macchina puoi reinserire la cartuccia. Non ti preoccupare per il sistema delle linguette, perchè reinserendo la cartuccia tutto rimane a posto. L'unica cosa a cui devi stare attento durante il reinserimento è che le linguette numerate fuoriescano per bene.

a piedi nudi - gianluca. ha detto...

Ciao!!
Intanto complimenti per il tuo lavoro di recupero!!
Vorrei segnalarti un dubbio...
Ho acquistato una colorpack II in ottime condizioni.
Che pellicole ci posso mettere, di quelle attualmente in commercio?
La 600 che ho acquistato non ci va... Nonostante abbia rimosso i piedini.
Mi sembra che anche come dimensioni non ci siamo proprio... Dove ho sbagliato? Esistono diversi formati di 600?
Perchè anche su unseable non ho ben capito quali potrei acquistare per la colorpack II...

Grazie ancora...

gianluca.

Giuseppe Di Cillo ha detto...

Attenzione a non confondere le 600 con le 669. Sono completamente diverse in quanto a dimensioni e tecnologia. La 669 fa infatti parte della famiglia "100" detta anche "660" (tanto per confondere le idee) di cui fanno parte anche le seguenti pellicole: 105, 107, 108, 84, 611, 612, 664, 665, 667, 668, 672, 679, 689, 690, 691. Per un elenco dettagliato consulta questo link http://www.rwhirled.com/landlist/landfilm.htm#P100. Ciao

GIANFRAIESE ha detto...

sai per caso nulla della polaroid pronto600? ne ho riesumata una. funziona perfettamente ma non riesco a capire a cosa serva il tasto con la freccina che va destra e sinistra che è appena sotto l'obiettivo.

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@gianfraiese: Serve a modificare il tempo di esposizione in modo da ottenere foto più chiare (freccia bianca) o più scure (freccia nera).

isaia geremia ha detto...

ciao giuseppe
ho letto i tuoi consigli e sono riuscito a rimettere su una vecchia COLORPACK III -e per questo ti ringrazio-
ho un unico problema, sul lato destro della macchina c'è un timer...scusa l'ignoranza, ma a cosa serve!?!
complimeni per il lavoro fatto
isaia

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@isaia geremia: il timer della colorpack III serve per tenere sotto controllo il tempo di sviluppo, ovvero il tempo da lasciar passare tra il momento in cui tiri fuori la pellicola dalla macchina, a quello in cui separi la foto dal negativo.
Ciao e grazie dei complimenti

isaia geremia ha detto...

grazie giuseppe
sei stato molto chiaro e complimenti ancora per come usi internet
isaia

Cigno ha detto...

magnifico.
proprio quello che cercavo.

Ilaria ha detto...

Ciao, complimenti per la guida, molto molto utile.
Sono da ieri proprietaria anche io di una colorpack II. Ho comprato su ebay delle pellicole 667, ma erano scadute da tanto tempo che erano tutte ossidate. Ora però non capisco se almeno la macchina funziona o no (mi è stata venduta su ebay come funzionante). Mi spiego: ho messo le pile nuove sulla colorpack. Ho messo su la pellicola (scaduta). Poi ho scattato e non è successo nulla. Nel senso, il rumore dello scatto c'è stato, ma non è uscito nulla dalla macchina! Ora, ho letto nella tua guida che la colorpack ha l'esposimetro automatico, ma l'otturatore rimaneva aperto come se fosse una posa B, cioè, finchè tenevo schiacciato non si chiudeva. E' colpa solo della pellicola o anche della macchina? Anche senza la pellicola l'otturatore non dovrebbe scattare a tempi diversi a seconda della luce?
Help!!

Ilaria

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Ilaria: Con la colorpack le foto le devi "estrarre" tu, tirando la linguetta bianca. Per quanto riguarda l'otturatore che non si chiude fintanto che tieni premuto il pulsante, è uno scherzo che capita a volte anche a me quando la luce è poca. Prova a scattare qualche foto all'aperto in pieno sole.

lorenzo ha detto...

ciao giuseppe, io ho una Polaroid ee33, sai mica dirmi se scatta anche con pellicole 664 pro 100?
grazie.

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@lorenzo: Mi spiace ma con la EE33 puoi usare solo le pellicole quadrate: 85, 88 e Viva. Potresti usare anche le 84 e le 89 ma potrebbero venire leggermnte sovraesposte.

Lorenzo ha detto...

ciao Mc Gyver, grazie per la risposta.

mentre la colorpack 80 usa i 669 vero?

mi sono appena preso una sx 70 e nn trovando più blend ci scattero con i 600 ma nn ho nemmeno una pellicola di vecchi blend così da poter modificare i 600 senza usare lenti sull'obiettivo.

mi son preso su unseleable la lente nd da applicare alla sx, mi sapresti mica dire se devo pure tenere più chiaro o più scuro oppure basta la lente.

ti ringrazio.

Lorenzo

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Lorenzo:
la colorpack 80 usa le stesse pellicole della EE33, quindi vanno solo quelle quadrate 84, 85, 88, 89, Viva, e in più le 87 che sono in bianco e nero a 3000 ASA.
Il filtro ND della SX-70 non richiede ritocchi alla luminosità, l'unica rottura di scatole è che ti scurisce anche il mirino.

lorenzo ha detto...

Ciao Giuseppe,

scusa se ti disturbo ma sono un neofita delle polaroid nel senso che è un po che ci scatto (con una vecchia 660) ma un interessamento più ampio lo sto avendo da poco più di un mese e mi sto prendendo nuovi apparecchi e vecchie pellicole.

io cerdevo che la colorpack 80 andasse con il 669 come avevo visto su questo blog la tua colorpack 2....ne ho acquistati alcuni su unseleable ma adesso mi dici che nn vanno.

potresti farmi sapere su quali apparecchi funzionano i 669.

(per la ee33 e la pack 80 mi prenderò i viva)

scusa ancora per il disturbo.

Un saluto.

Lorenzo.

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@lorenzo: le colorpack (1,2,3,4,5) supportano le 669 e simili. Un'altra macchina molto ricercata è la EE100 (detta anche reporter). Fare un elenco completo in questo commento è impossibile, quindi ti consiglio di visionare l'archivio di www.landlist.org dove accanto ad ogni macchina indicano le pellicole utilizzabili (le 80 sono quelle quadrate, le 100 sono le 669 e simili).

Anonimo ha detto...

Salve!
posseggo una polaroid colorpack 100 land camera mai usata.
L'ho trovata nella sua scatola originale ma senza alcuna istruzione.
Aprendola (seguendo le sue preziose istruzioni) ho tolto le batterie e ho trovato un contenitore tubolare con su scritto "polaroid print coater - for black and white pictures only -nel cui interno c'è una specie di pietra minerale rosata.
Volevo sapere quale pellicola comprare per verificare che funzioni ancora e cosa sia quel minerale uscito all'interno.
Mi saprebbe dire,inoltre, che valore ha? Se è tutto intatto vorrei regalarla ad un mio caro amico che colleziona cimeli vintage. grazie!!!

Isabella

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Isabella: La colorpack 100 è molto simile alla Colorpack II di cui si parla nel post, quindi le pellicole da usare sono le stesse (669, 667, Studio 125i, Fuji FP100c, etc.). Il "minerale" che ha trovato con la macchina, serviva per "patinare" le vecchie pellicole in bianco e nero (le 107 che sono fuori produzione da molto tempo). Per quanto riguarda il valore è sempre difficile fare una stima, ma direi che vale non più di una ventina di euro.

Anonimo ha detto...

grazie mille

vale. ha detto...

Salve, innanzitutto complimenti per questo blog, è davvero utilissimo!

Ho appena ritrovato in soffitta una colorpack 80 (ho letto qui che si possono usare le pellicole 84, 85, 88, 89, Viva, e le 87 in bianco e nero a 3000 ASA).
Mi chiedevo invece: che tipo di pellicole servono per una Polaroid Land Camera 1000?
Le 600 vanno bene?

Se no, su quali macchine si possono usare le pellicole di questo tipo (600)? (Vedo che sono quelle più facilmente reperibili...)
Grazie mille, buona giornata =)

amy ha detto...

Ciao! Ho comprato una colorpack II proprio ieri e cercavo delle buone istruzioni! grazie mille!!!

Anonimo ha detto...

ciao giuseppe grazie per il tuo blog, mi ha aiutato molto. ho una colorpack II e ho comprato le 669. ora ho fatto cinque scatti dove solo nel secondo si vede qualcosa. le altre tutte nere!che sto sbagliando?ero al sole giusto, il selettore è impostato su 3000. ho un pò di problemi con l'otturatore,non ho capito molto se devo tenerlo premuto o aspettare che torni su da solo e togliere il dito dal tasto otturatore.grazie!pingu

Giuseppe Di Cillo ha detto...

Prima di tutto con le 669 il selettore deve essere impostato su 75 non su 3000. Inoltre, se scatti con poca luce, devi tenere premuto il pulsante finchè non senti un secondo "clack". Quando c'è molta luce è difficile sentirlo perchè molto veloce, ma con poca luce ci può mettere diversi secondi. Verifica anche che le pile siano cariche.

vas ha detto...

Ciao Giuseppe...
ho bisogno di un aiuto...
ho una COLORPACK 88 e ho preso delle pellicole 690 Film .
Non riesco però a farle entrare... sembrano più lunghe della macchina...
Ho sbagliato pellicole?? (spero di no perchè ne ho prese 4) o sbaglio io a inserila??
AIUTO!!!
Marco

tfortoys ha detto...

ciao giuseppe, io ho una colorpack 80 se ho capito bene su questa macchina posso montare le Fuji FP100c mi chiedevo se una volta inserita la pellicola accade quello che tu hai magnificamente descritto sul tutorial o necessita di un procedimento diverso (tipo per le 600 su sx70) e altra cosa gli iso come li devo impostare in questo caso a 3000 o a 75 ?
(ricordo tempo fà di aver letto qualcosa a riguardo sul blog ma e da diversi giorni che cerco e nn l'ho trovato).
grazie

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@vas: purtroppo ho una brutta notizia: hai sbagliato pellicole. La colorpack 88 non utilizza le 690 ma solo le pellicole "quadrate" come la 84, 85, 88, 89, viva. Ora hai due possibilità:
1) Ti rivendi le pellicole. Se vivi dalle parti di Bari le prendo io :-)
2) Le metti in frigo, e aspetti di trovare su una bancarella una Colorapck II a 5/10 euro con la quale poter usare le pellicole.
Non mi stancherò mai di ripetere che quando ci sono dubbi sulle pellicole da utilizzare potete consultare www.landlist.org dove c'è una lista molto precisa sulle pellicole e macchine Polaroid.

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@tfortoys: No, la 80 non usa le Fuji ma solo le pellicole
"quadrate" come la 84, 85, 88, 89, viva. Per tali pellicole puoi usare l'impostazione a 75 asa, se invece usi le pellicole Polaroid 87 (anche queste quadrate) dovrai usare l'impostazione 3000.

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@vale: scusa il ritardo della risposta. Mi sono accorto adesso di non averti risposto prima. Per le Polaroid 1000 servirebbero le sx-70 ma ormai sono introvabili, quindi dovresti o modificare la macchina, o usare i filtri sulla cartuccia come ho indicato in un altro post: http://dicillo.blogspot.com/2008/02/tutorial-come-utilizzare-le-pellicole.html

VAS ha detto...

Ciao ancora Giuseppe...
dopo aver sbagliato pellicole ho seguito il tuo secondo consiglio e ho trovato una colorpack II.
Ho ancora una curiosità riguardo le pellicole...
Quali sono quelle adatta alla colorpack II e/o alla colorpack 88 IN BIANCO E NERO??
Si trovano ancora?
Grazie mille per i consigli e continua perchè il tuo blog è interessantissimo...

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@vas: In bianco e nero per la Colorpack II dovresti ancora trovare le 664 e le 667 in giro su internet. Esistono anche le Fuji fp3000b ma non riesco a trovarle nell'unione europea.

giorgia ha detto...

Ciao
prima di esporti il mio dubbio amletico, volevo farti i complimenti per il blog, sempre pieno di spunti creativi interessantissimi!
Mi chiedevo se alla Colorpack 88 oltre alle pellicole 84,85,88,89 e viva si potesse adattare anche la pellicola istantanea fuji.
Grazie in anticipo.

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@giorgia: Grazie per i complimenti. Purtroppo con la Colorpack 88 non puoi usare le fuji ma solo le Polaroid "quadrate". Attualmente l'unico venditore che conosco che ancora ne ha qualcuna è www.unsaleable.com (pellicole Polaroid Viva).

Steve ha detto...

Scusate, forse non é la sede giusta per fare questa domanda:

modifica Polaroid alla Maurizio Galimberti.....sapete darmi risposta?

La macchina che permette a Galimberti di scattare macro di particolari é possibile trovarla o adattare una vecchia?
Grazie Steve

Latente ha detto...

@Steve

Galimberti usa una polatoid Spectra/Image con il "close up stand". che si appoggia alla testa del malcapitato per scattare.

di questi sistemi per close up ne esistono anche per le polaroid land
(ma non hanno il flash)

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Steve e Latente: Effettivamente dovrebbe utilizzare la Spectra con il close-up stand, ma io l'ho provato e mi sono venute fuori delle ombre terribili. Suppongo che Galimberti abbia fatto qualche modifica al "close up stand" per ottenere una miglore diffusione della luce.

lorenzo ha detto...

ciao,innanzitutto complimenti per il blog. è bello vedere le persone appassionarsi cosi a qualcosa. ho una domanda dafarti. ho comprato da poco una colorpack III ma mi sono accorto che il mirino non è allineato con l'obbiettivo. il quadratino rosso che si vede dentro al mirino serve da riferimento proprio per questo motivo? se si, in che modo? grazie. ciao. Lorenzo

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@lorenzo: Come mai dici che il mirino non è allineato? Hai notato qualcosa di strano nelle foto?
Il quadrato rosso nel mirino funziona così: imposti la messa a fuoco su 1,5 metri (o meglio 5 piedi come è indicato su tutte le macchine di questo tipo che ho visto) e inquadri una persona in modo che la sua testa venga coperta precisamente dal quadrato rosso. Quindi si tratta di un sistema molto primitivo per misurare un metro e mezzo di distanza.

andrea ha detto...

ciao......grazie per il il tuo utilissimo blog....ho solo una domanda ho appena comprato una colorpack II e ho inserito fuji FP100-b non so se mettere su 75 o 3000 e le prove che ho fatto in casa senza flash su 3000 sono risultate completamente nere. grazie ancora

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@andrea: per le fuji fp100 devi impostarea 75 magari ruotando anche leggermente la rotella dell'esposizione verso l'oscuro.

Anonimo ha detto...

ciao. una domanda. vedo in giro nei vari siti di appassionati che persone con la color pack III riescono a fare foto anche in posti bui o di sera. io personalmente non riesco, ho sempre bisogno di molta luce altrimenti il più delle volte la foto viene irrimediabilmente scura. se prolungo i tempi di esposizione con la rotellina della macchina la foto viene molto mossa. come fa chi ci riesce? c'è lo zampino di photoshop? è possibile che abbia dei problemi la mia colorpack? please help me! grazie mille. è sempre un piacere passare dal tuo blog.lorenzo

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@lorenzo: I casi sono due: o utilizzano pellicole a 3000 asa come la Fuji FP-3000b oppure poggiano la macchina su qualche base stabile.

antonio ha detto...

ciao e complimenti!
ho una domandina. Ho una colorpack 3. Vedevo scritto sul manuale che la serie di pellicole che serve è la 700. Forse posso usare anche le 690?
Mi dici per favore quali sono le pellicole colori e biancoe nero (anche fuji) che posso usare, cosi le ordino su
www.unsaleable.com? grazie!!!!!!!!!

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@antonio: La colorpack III accetta le stesse pellicole della Colorpack II, quindi 669 e affini (anche Fuji FP-100c).

Anonimo ha detto...

ciao,
dovrei regalare una polaroid e non so niente a riguardo, il destinatario del regalo è un appassionato di fotografia ma non ne ha mai avuta una.
cercavo di capire quale potesse essere la scelta migliore per una macchina funzionante e che abbia una buona reperibilità per la carta.
sai anche consigliarmi dove comprala, siti o negozi?
grazie tanto e complimenti.

Oriella

beh se non costasse uno sproposito sarebbe un elemento aggiuntivo non di poco conto.ciao

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Oriella: La SLR680 è una bella mcchina perchè è reflex e utilizza le pellicole 600 che sono facili da trovare. Dovresti trovarla a 50-100 euro. Volendo spendere meno allora direi qualsiasi modello di SX-70 (tranne il model 3 che non è reflex) che però utilizza, tra le pellicole reperibili, solo le ArtisticTZ che costano tanto e le trovi solo su Polapremium, anche se con qualche accorgimento puoi usare anche le 600 (vedi http://dicillo.blogspot.com/2008/02/tutorial-come-utilizzare-le-pellicole.html). La sx-70 la trovi da 15 euro fino a 100/200 a seconda dei modelli e delle condizioni. Naturalmente essendo tutte macchine fuori produzione le puoi trovare solo su Ebay o nei mercatini dell'usato.

f/22 ha detto...

Salve... e davvero complimenti per questo e tutti gli altri tutorial. come diceva già qualcuno, complimenti per l'utilizzo che ne fai di internet. Vengo al dunque...
la mia è una domanda riguardante l'estetica della Colorpack II, mi spiego:
ho notato che quella presente nelle foto da te postate ha il corpo nero "rugoso" mentre, cercando in rete, vengono fuori modelli con corpo "liscio" e, in molti casi, di colore grigio. Vorrei sapere, se possibile, il motivo di questa differenza e soprattutto se questo comporta differenze funzionali della macchina.
Grazie.

f/22

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@f/22: Anche se non l'ho mai vista dal vivo dovrebbero esserci delle Colorpack II di colore marrone/verdastro. Non dovrebbero essere differenti a livello di funzionalità. Tieni conto che queste macchine sono state prodotte in centinaia di migliaia di esemplari per diversi mercati. Speeso accadeva che venissero vendute macchine con funzionalità identiche ma colori e aspetto leggermente differenti o, viceversa, modelli assolutamente identici ma con nomi diversi.

Nadia Saglietti ha detto...

Salve... innanzitutto complimenti per l'utile blog!
Mi sto appassionando recentemente al mondo della fotografia (con reflex digitali) e pochi giorni fa
ho ritrovato una vecchia Polaroid Zip Land Camera degli anni '70 in un mobile. So che supporta pellicole del tipo 87 che, dalle ricerche fatte in rete, ad oggi mi sembrano essere difficili da reperirle. è possibile utilizzarne di altro tipo, ne vengono ancora prodotte compatibili con questa macchina?
Ad un'analisi delle componenti la macchina sembra essere integra e ben conservata, ma è possibile capire da alcune sue parti se sarà in grado di scattare ancora?
Grazie

Nadia

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Nadia: Purtroppo, come indica anche www.landlist.org, la Zip usa solo pellicole 87. Sono pellicole quadrate con sensibilità di 3000 iso e non si trovano più nemmeno su Polapremium. Al massimo puoi sperare di trovarne qualcuna scadutissima su Ebay.

Luca V. ha detto...

Ciao Giuseppe,

ho una colorpack modello 80!
Vorrei sapere che pellicole adotta!?

A quanto ho letto dovrebbe supportare solo le VIVA quelle quadrate giusto??

Dato che la macchina è veramente vecchiotta , i contatti delle pile sono un pò arrugginiti ( pochissimo però) come mi accorgo che le pile fanno contatto? ( non ho il flash per poter provare )

grazie

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Luca V.: Sì, direi che le uniche pellicole che puoi trovare in commercio per la tua macchina sono le Viva. Per provare le pile puoi lasciare aperto il dorso, guardarci dentro direzionando la macchina verso una fonte di luce, e scattare. Se le pile funzionano vedrai l'otturatore che si apre e fa passare la luce.

Anonimo ha detto...

Ciao Giuseppe, ti faccio i complimenti per il sito, veramente molto curato.
sapresti indicarmi qualche sito ( escluso ebay ) dove poter acquistare una vecchia istantanea?
ho vito una camera classic in vendita a 200,00 euro, non è un pò troppo?
orientativamente mi piacerebbe o una color pack II oppure una land camera 230.
sai darmi qualche dritta?
ti ringrazio in anticipo.
Matteo

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Matteo: Purtroppo non riesco a capire che modello sia "Camera classic". Hai qualche dato in più? Comunque 200 euro sarebbe un buon prezzo solo se si trattasse di una 600SE che costa un botto. Direi che per iniziare la colorpack II va benissimo perchè utilizza batterie normalissime, è compatibile con le pellicole Fuji che sono ancora in commercio e si trova a una decina di euro.
A parte Ebay i posti migliori dove trovare vecchie macchine sono i soliti mercatini dell'usato. Ma stai attento perchè a volte chiedono prezzi assurdi per macchine che non valgono niente, e altre volte riesci a fare dei grandi affari.

Anonimo ha detto...

ciao Giuseppe, ho appena comprato una 600se, e una buona dose di pellicole sia colore che bianco e nero, perdona la mia ignoranza in materia, ma il negativo una volta asciutto può essere sviluppato in formati più grandi? trattasi come sai di macchina medio formato.
grazie
Matteo

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Matteo: Complimenti per l'acquisto. Se fotografi con pellicole Polaroid l'unico modo di avere dei negativi è usare la pellicola 665. Tutte le altre non creano dei negativi riutilizzabili. Oppure se possiedi un dorso medio formato per Polaroid 600SE puoi usare la normale pellicola 120, ma in questo caso non avrai il piacere dell'istantanea.

MattiaC ha detto...

Grazie per l'ottima guida. Incredibile :) dà molta più soddisfazione della 600 ;)

,
matt

Anonimo ha detto...

ciao, sono Oriella, mia zia ha trovato una ONE STEP in cantina, a parte one step, sulla macchina c'è scritto "polaroid land camera", sulla fascia dove esce la foto.
ho capito dal tuo blog che si trovano solo pellicole per la polaroid one step 600, sai se posso trovare o adattare delle pellicole alla camera che ho, oppure è impossibile?
Se si dove posso trovare la pellicola?grazie e complimenti per il blog

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Oriella: per la One Step valgono le stesse indicazioni che ho postato qui http://dicillo.blogspot.com/2008/02/tutorial-come-utilizzare-le-pellicole.html. Su www.polapremium.com trovi sia le pellicole 600 da modificare, ma anche le Artistic TZ che puoi usare direttamente nella One Step.

drughetto ha detto...

ciao ho una polaroid colorpack 80 a differenza di quella in questa pagina ha la strip rossa anzichè blue... mi chiedevo quali pellicole potrei metterci per farla funzionare... le 600 potrebbero andare? grazie giovanni

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@drughetto: Mi spiace, ma puoi usare solo pellicole di tipo 80, ovvero quelle a "distacco" come le 669 che uso in questo post ma di formato quadrato. Purtroppo sono tra le più difficili da trovare.

drughetto ha detto...

ciao Grazie per la risposta.... però ho un dubbio
Che vuoi dire con "...come la 669 che uso in questo post ma di formato quadrato." esistono 669 di diverso formato?
e poi ho tropvato questo sito: http://www.polapremium.com/shop/film
ci sono anche altre pellcole come la 664 663 100 etcc potrei usarle sulla mia colorpack 80?
Grazie Giovanni

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@drughetto: Mi sono spiegato male. Le 669 esistono solo di formato rettangolare e non possono essere assolutamente utilizzate nella Colorpack 80. Ho indicato le 669 perchè sono quelle utilizzate nel post con la Colorpack II, e per sottolineare l'utilizzo a "distacco" come illustrato nel post, totalmente diverso da pellicole come la 600, che invece vengono chiamate "integrali" proprio perchè non richiedono il distacco del negativo. Con la Colorpack 80 puoi usare solo le pellicole quadrate a distacco ovvero le 84, 85, 87, 88, e Viva Colour.

timotamo ha detto...

ciao Giuseppe!
seguo il tuo blog da qualche tempo,ho un sx 70 e i tuoi consigli sono stati utilissimi!
navigando in polapremium ho visto le pellicole 125i studio e le trovo molto belle per formato e colori(tra l'altro costano pochissimo!)ma non capisco con che macchina funzionino,il sito indica le 100 ed io ho ipotizzato che dovrebbero funzionare anche su una colorpack II,ma probabilmente sbaglio...su land list non vengono menzionate...almeno...io non le ho trovate.
che dici?
ho una colorpack fra le mani e non so che decidere.
grazie per l'aiuto e ancora complimenti!
timotea

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@timotmo: Ciao Timotea, le 125i sono molto simili alle 669 e quindi vanno benissimo per la Colorpack II. Effettivamente la mancanza della 125i è una delle pochissime pecche di Landlist.org.

timotamo ha detto...

grazie Giuseppe,
dopo averti scritto ho trovato un tuo post dove accennavi alle 125i,la color pack è già mia!
a settembre vado a lisbona e conto di fare alcuni scatti li!
ti saluto...a presto!
timotea

francesco ha detto...

innanzi tutto complimenti per il sito e tutte le risorse che metti a disposizione.
praticamente ho trovato a casa una vecchia zip. c'è scritto sul corpo che utilizza solo pellicole 87. la stessa cosa è riportata su landlist.org.
ti volevo chiedere quindi se potevo utilizzare altre pellicole della serie 80 o viva.

posso trovare pellicole per la mia nuova vecchia zip? se non si trovano pellicole compatibili, posso in qualche modo ovviare adattando altre pellicole?
ti ringrazio

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@francesco: Purtroppo se non ricordo male la tua macchina accetta solo pellicole a 3000 iso (come le 87 appunto), quindi le Viva e simili non vanno bene.

Anonimo ha detto...

Ciao Giuseppe, anche io sono in possesso di questa polaroid, volevo chiederti: una volta che carico le pellicole 669 nella macchina mi conviene mettere la macchina in frigo?..cosi si mantengono le pellicole?...le ho prese su polarpremium e sono gia scadute 03/09

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Anonimo: Probabilmente le 10 esposizioni di una cartuccia Polaroid le esaurirai in molto meno di 4-5 mesi. Quindi non c'è problema a tenere la macchina all'aria aperta. Inoltre per tenere la macchina in frigo dovresti prima chiuderla in un sacchetto di plastica, altrimenti rischi che la condensa possa danneggiare i meccanismi interni. Molto meglio darsi da fare e scattare 10 foto in poche settimane.

kokeicha ha detto...

Domani mattina, con un amico, cercheremo di ridar vita alla mia, sepolta per anni in un armadio. Questo articolo mi sarà davvero molto utile. Speriamo sia ancora funzionante!
Grazie per le info preziose ;D
ciao
Kokeicha

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Kokeicha: La Colorpack II è abbastanza resistente. Se non dovesse funzionare al primo colpo verifica che le pile siano belle cariche e che i contatti elettrici non siano ossidati. Buona fortuna :-)

Jakob ha detto...

Grazie mille per il tuo post, mi è stato di indescrivibile aiuto, poco fa ho preso una colorpack II dagli stati uniti e funziona a meraviglia, il primo scatto è venuto molto bene (grazie ai preparativi di questo blog :D).

l'unico problema è trovare carta da POLAROID a buon prezzo...

saluti da Trieste

Lisa ha detto...

ciao Giuseppe, vorrei avere un'informazione...ho scoperto di avere a casa da anni ed anni, per l'esattezza 30 anni dato che era di mia madre, una POLAROID COLORPACK 88....in ottimissime condizioni! ora mi chiedo....dove posso trovare le pellicole? ho cercato su internet ovunque, anche su ebay...ma nulla! e mi fai capire quali pellicole sono compatibili e magari quali potrei trovare piu facilmente fra quelle compatibili? grazie mille.

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Lisa: Per la Colorpack 88 ci vogliono le pellicole "quadrate" di Polaroid: la 84, 85, 88, 89, Viva. Su Polapremium trovi le Viva http://www.polapremium.com/shop/film/type80/fi_80_1_0708_viva. Se usi le Viva attenta solo a impostare la rotella dell'esposizione un pò verso il nero, in quanto la Colorpack 88 è tarata sulla sensibilità di 75 iso, mentre le Viva sono a 125 iso, quindi più sensibili e rischierebbero di sovraesporsi leggermente.

leo ha detto...

salve grazie per la guida.mi hanno regalato una polaroid land camera ZIP ma dice che monta solo pellicole bw tipo 87 che non riesco a trovare da nessuna parte.come posso fare ne vanno bene delle altre?nel caso quali??e con gli iso c'è differenza?grazie

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@leo: Mi spiace ma le Polaroid 87 sono praticamente introvabili.

vc ha detto...

ciao Giuseppe, grazie per il tuo post, molto molto utile. una domanda, le stesse istruzioni valgono anche per la colorpack III che tu sappia?
grazie mille!

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@vic: Sì. Non posseggo la Colorpack III ma secondo Landilist.org ha in più solo un meccanismo di aiuto della messa a fuoco.

cioldi ha detto...

Ciao...mi aggiungo alla sfilza di complimenti per il blog! sei molto chiaro nelle spiegazioni ed esaustivo. Ho una Colorpack3 acquistata su ebay poco tempo fa.monta pellicola Fuji FP100C silk. Il problema è che le prime foto sono uscite nere, quindi ho seguito i consigli sull'otturatore, ma ne cambiando pile, ne pulendola riesco a vedere la luce passare dall'otturatore!! come posso fare? sapresti darmi qualche altro consiglio? ti ringrazio!!!
Alessandro
P.S. Se sai dell'esistenza di pellicole per Kodak EK200 o simili potresti dirmi dove posso reperirle? ri grazie!!!

enrico ha detto...

Ciao,innanzitutto grazie per le informazioni.Ho acquistato un Istant 10, che pellicole vanno bene per questa macchina?Ho anche una colorpack88 e per quest'ultima dovrei prendere le 84-85-88-89 e viva...giusto?

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Alessandro: Purtroppo le indicazioni già date sono le uniche da poter svolgere facilmente. Adesso bisognerebbe smontarla per cercare di capire cosa non va. Potrebbe essere sia un problema elettrico che meccanico. Se ti vuoi cimentare potresti provare a smontarla e cambiare i fili elettrici dell'alimentazione. A volte gli acidi delle batterie li corrodono creando problemi nel passaggio della corrente. Buona fortuna :-)
P.S.: Per la EK200 le speranze di trovare delle pellicole funzionanti sono praticamente nulle. Io in anni di ricerche nei mercatini e su Ebay non ne ho mai vista nemmeno una di pellicola.

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@enrico: Per la Instant 10 dovrebbero andare bene le stesse pellicole della Colorpack 88.

enrico ha detto...

Grazie per l'informazione.Approfitto della tua competenza: su ebay non si trova nessuno dei formati 84-85-88-89 e viva, sai se esistono modelli sostitutivi. per alcuni modelli ho visto che si possono usare fuji 100.ne esistono di alternativi?o è possibile in qualche modo modificarle per farci entrare pellicole diverse?
grazie

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@enrico: niente modelli sostitutivi o modifiche. Il tipo più facile da reperire è la Viva. Polapremium ne ha ancora dei pezzi ma al momento non permette di acquistarla, ma sicuramente prima o poi la rimettono in vendita. Questo tipo di pellicola è quella con la maggiore probabilità di estinzione tra quelle attualmente reperibili, perchè nessuno ha più le macchine per produrla.

enrico ha detto...

Ciao, mi son arrivate le pellicole VIVA per una Colorpack88 e un Istant10.Son scadute nel luglio 2008.Ho messo nelle macchine le pile nuove ma scattando con nessuna delle due succede niente:non compare nessuna nuova linguetta oltre a quella che esce con il numero dello scatto.i contatti son puliti.
Queste pellicole hanno come le 600 delle batterie interne?potrebbero essere scadute?Secondo te cosa potrebbe essere?

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@enrico: forse non ho capito bene io, ma queste macchine funzionano esattamente come la Colorpack II di questo post, quindi l'espulsione delle pellicole è completamente manuale.

vera ha detto...

Ciao vorrei comprare una polaroid anche usata, vorrei dei consigli a riguardo..
grazie...
ciao.

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@vera: Presto dovrei riuscire a pubblicare una miniguida all'acquisto. Nel frattempo, per farti un'idea, potresti leggerti i vari posts con il tag Polaroid.

valeria ha detto...

ciao Giuseppe,
volevo chiederti una mano per un grossissimo problema con la stessa polaroid...
da un momento all'altro ha iniziato a darmi sempre questo problema: mi fa tirare la linguetta col numeretto ma non esce fuori quella con le frecce che mi permette di sviluppare la foto... alchè sono venuta a ricontrollare il tuo post, e ho notato che nella tua immagine, le due linguette (numero e freccia) vengono fuori da due fessure diverse, è corretto? è possibile che ci sia quache problema fisico all'interno della macchina?
grazie mille in anticipo per la disponibilità...

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@valeria: Esatto: le due linguette devono uscire da due fessure differenti. Potrebbe effettivamente essere un problema fisico.

LaPao ha detto...

Ciao, ho una polaroid land camera zip che usa pellicole 87. Ho visto che a qualcuno dicevi che sono introvabili (ed infatti...!) ma è possibile adattarne altri tipi?

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@LaPao: Potresti provare a usare le Viva (se le trovi) mettendo un filtro ND da due stop sulla fotocellula. Ma visto il costo di queste pellicole e lo scarso valore economico della ZIP non so se vale la pena di rischiare.

LaPao ha detto...

Grazie per la risposta... è un vero peccato avercela sotto mano e non poterla provare ;-)

Бездомный ha detto...

ciao,
sono Lorenzo, ho una Colorpack II perfettamente funzionante, e mi chedevo, c'è un qualche trucchetto per accorciare la distanaza minima di messa a fuoco con qualche lente close-up tipo?

grazie
Ciao

Francesca ha detto...

Ciao! grazie per la guida, davvero utile :) io ho una polaroid colorpack II e l'unico problema è la reperibilità della pellicola...hai per caso qualche sito da consigliarmi? grazie mille! :)

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Francesca: I soliti: www.theimpossibleproject.com, www.fujilab.co.uk, www.ars-imago.it, e Ebay.

Cesco ha detto...

Ciao!! Ho una colorpack 80 e nel manuale di istruzioni c'è scritto di usare film del tipo 88 o 108.
Da quel che ho capito le 108 sono di tipo 100 che adesso, leggendo sul sito della land, sono diventate le 669.
Quindi se volessi fare degli scatti posso acquistare ora solo le 669 o le viva, giusto??
Altra domanda: se volessi scattare in bianco e nero? Che film posso trovare in produzione compatibili con la colorpack 80?

Grazie mille, ottimo blog!!!

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Lorenzo: non saprei se esiste qualche accessorio ufficiale. Si potrebbe provare con qualche lente davanti all'obiettivo ma rimarrebbe il problema di come mettere a fuoco il soggetto.

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Cesco: effettivamente la 108 è stata sostituita da 669 e Fuji FP-100c, ma non mi sembra che la Colorpack 80 accetti pellicole di formato 100. Potrei sbagliarmi comunque.

anna ha detto...

Ciao giuseppe, utilissimo questo post!
ho una domanda, ho una colorpackII, volevo acquistare delle pellicole 664 dal sito impossible project, ma la velocità iso che c'è scritta sul sito è 100, potrei avere qualche problema o posso impostare la velocità 75 sulla macchina?

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@anna: nessun problema, magari ruotala manopola dell'esposizione di una o due tacche verso "Lighten".

Anonimo ha detto...

ciao giuseppe, innanzitutto complimenti per il tuo blog. E' davvero molto utile ed esaustivo. Anch'io, come anna, avevo la stessa domanda da porti. Tu dici di ruotare la manopola dell'esposizione di una o due tacche verso "lighten" partendo dall'ultima tacca di "darken" , quindi, per intenderci, sulla seconda o terza tacca di "darken"? oppure in qualche altra maniera?
Per quanto riguarda le 125i come mi consigli di settare l'esposizione? Io ora uso le fuji 100c e mi sono reso conto che, quando è nuvoloso, le foto che faccio settando sull'ultima tacca di "darken" escono molto meglio di quelle che faccio dopo aver ruotato la manopola di qualche tacca verso l'opposto. Non so se è un caso, o se, in linea di principio, sono io a sbagliare.
Saluti.
Gio

FILIPPOMOZONE ha detto...

Ciao Giuseppe, volevo chiederti una cosa al volo: ho comprato su ebay le pellicole Viva iso125 per la mia Colorpack 80, scadute nel 2008.
Ora ho fatto molte prove ma tutte sono risultate nere.
Le pile le ho messe e sono stato attento all'esposizione, almeno credo (fatto prove sia a 75, sia a 3000)
E' un problema di pellicola?
Grazie! Filippo

FILIPPOMOZONE ha detto...

Ah ultimissima cosa...la Coloprpack 80 non ha Lighten o Darken, ma l'omino bianco e l'omino nero.
presumo che omino bianco sia per quando si desidera la foto più chiara (espo lunga) o indica che il soggetto è chiaro?
Grazie ancora

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Gio: Acciderboli! Rileggendo la risposta che ho dato ad Anna mi sono accorto di aver scritto una cretinata. Usando pellicole da 100 iso con la macchina settata a 75 è meglio spostare la rotella dell'esposizione verso Darken! Chiedo venia. La posizione di partenza della rotella è sulla tacca dalla forma triangolare.

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@FILIPPOMOZONE: Foto completamente nere mi fanno pensare che l'otturatoe non si stia aprendo. Per verficare apri la fotocamera e puntandola verso una luce guarda dentro e scatta. Se non vedi il punto luminoso vuol dire che l'otturatore è rotto oppure che le pile sono scariche. Al momento non ho sottomano la Colorpack 80 ma se non ricordo male per le Viva dovresti spostare la rotella verso l'omino scuro.

Anonimo ha detto...

Ciao Giuseppe,
complimenti per il tuo blog dettagliato. Possiedo una Colorpack II, avrei voglia di riutilizzarla, ho cercato le pellicole su internet ma sinceramente non ho capito molto bene. Su uno dei siti che hai segnalato tu ho trovato Impossible PX 100 FILM ( http://shop.the-impossible-project.com/shop/film/sx70/fi_sx70_1_px100 ) , vanno bene per la mia macchina?

Un bacio, Mari

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Mari: Ciao Mari, per la Colorpack II puoi usare queste pellicole da Impossible http://shop.the-impossible-project.com/shop/film/type100 oppure queste acquistabili da Fuji http://www.fujilab.co.uk/catalog/fujifilm-fp100c-325x425-inch-instant-film-gloss-10sheets-pack-p-721.html.

G. ha detto...

Ciao giuseppe.
ho da poco recuperato una instant 30. l'otturatore funziona ma continuo ad avere scatti completamente neri. hai qualche idea? esposimetro? (l'impressione è che l'otturatore rimanga aperto sempre per lo stesso tempo con condizioni di luce differenti; è normale?)
grazie

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@G.: Ho paura che si sia rotto il sistema di esposizione allora.

g. ha detto...

Ciao Giuseppe,
ho una Polaroid Colorpack II che prima funzionava bene. Non mi ricordo se la impostavo su 75 o su 3000 ma in ogni caso le polaroid uscivano bene. Ora ho comprato due pacchi, uno di Chocolate e uno di Sepia e ne saranno uscite bene sì e no 4. Da cosa dipende? Siccome sono monocrome, ma comunque considerate come pellicole colore, la macchina mi dice di impostare su 75 e poi variare i diaframmi. Se invece sono bianco e nero su 3000 e 1,5 fisso. Le uniche polaroid che mi sono venute sono state sull impostazione 3000. Inoltre, quando giro la ghiera dei diaframmi, non si muove niente, è normale?

grazie


giulia

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@giulia: senza vedere le foto mal riuscite e la macchina è difficle dire cosa posso essere successo. Comunque quella che chiami "ghiera dei diaframmi" è più una ghiera di compensazione dell'esposizione, insomma serve ad allungare o accorciare i tempi di esposizione ed è normale che non si muova niente quando la giri.

gianluca ha detto...

ciao a tutti scusate se mi permetto una domanda...ma qualcuno ha utilizzato sulla colorpack III i rullini della fuji FP100c?vanno bene su questo modello??grazie!!

Anonimo ha detto...

Ciao!Innanzi tutto complimenti!E poi praticamente volevo fare la stessa domanda di Gianluca..ma le pellicole 100 vanno bene?io sul sito di tuttofoto ho trovato la pellicola Fuji - Fp 100C lucida..va bene lo stesso?Grazie mille!

Giuseppe Di Cillo ha detto...

Le Fuji FP-100c vanno sicuramente bene per la ColorpackII. Probabilmente anche per la Colorpack III ma non posso giurare.

Anonimo ha detto...

Ciao! ottimo articolo! io ho preso una polaroid colorpack III e ho messo le fujifilm 100 c, mi è successo però questo: ho scattato la prima foto, ho tirato quindi la linguetta ma non è uscita la seconda linguetta(cioè la foto), allora ho riprovato a scattare ed ho tirato la seconda linguetta e la foto allora è uscita ma dalla parte sbagliata, cioè dalla stessa da cui esce la linguetta numerata(e non dalla parte gommata). Ho tirato fuori la foto ma era bianca ed inoltre la foto era già staccata dalla pellicola che permette di svilupparla, può essere che abbia fatto errori nel mettere i film(anche se ho seguito le istruzioni) o che questi siano difettati o che magari la macchina non funzioni?? Ti ringrazio in anticipo per la tua pazienza!

Giuseppe Di Cillo ha detto...

@Anonimo: senza vedere è difficile rispondere. Non è che per caso hai messo la cartuccia capovolta? Altrimenti potrebbe essere bloccata l'uscita delle foto.